IRAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Iran: Khamenei, non lasceremo senza risposta gli “atti di pirateria” commessi da Londra (3)
 
 
Teheran, 16 lug 13:27 - (Agenzia Nova) - Il capo della diplomazia britannica sta cercando di “ridurre le tensioni sulla Grace 1”, la petroliera di proprietà iraniana sequestrata a Gilbiterra, ma si aspetta dall’Iran “anche dei progressi sulla conformità con il Jcpoa”. Un accordo, ha ricordato il ministro britannico, sostenuto “non solo dall’Europa, ma anche da Russia e Cina”. L'accordo del 2015 è stato firmato da Regno Unito, Germania, Francia, Unione europea, Stati Uniti, Iran, Cina e Russia. L'8 maggio 2018, il presidente degli Usa, Donald Trump, ha approvato un provvedimento per ripristinare le sanzioni contro Teheran dopo aver annunciato il ritiro unilaterale di Washington dall'accordo sul programma nucleare iraniano. Le sanzioni colpiscono settori vitali dell'economia iraniana, comprese le esportazioni di petrolio, le importazioni e le banche. L'Iran ha deciso lo scorso mese di maggio, quindi un anno dopo il ritiro degli Stati Uniti dall'accordo, di sospendere le limitazioni all'arricchimento dell'uranio. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..