SIRIA
 
Siria: forze curde uccidono il “ministro del Petrolio” dello Stato islamico
 
 
Baghdad, 15 lug 10:05 - (Agenzia Nova) - Le Forze democratiche siriane (Sdf), coalizione di gruppi armati ribelli siriani a maggioranza curda sostenuta dagli Stati Uniti, hanno annunciato l'uccisione del “ministro del Petrolio” dello Stato islamico (Is). Si tratta di Thabit Sobhi Fahd al Ahmed, una delle figure chiave del sedicente “califfato”, considerato come il responsabile del contrabbando di petrolio nelle aree precedentemente controllate dal gruppo jihadista. L’uomo è stato ucciso durante un’operazione condotta dalle Sdf insieme alle forze della Coalizione militare internazionale guidata dagli Stati Uniti nella provincia di Deir ez-Zor, nella Siria orientale. Secondo un comunicato delle Forze democratiche siriane, ripreso dal sito internet curdo-iracheno “Basnews” i combattenti curdi hanno cercato di catturarlo vivo, ma il terrorista è morto opponendo resistenza nel suo nascondiglio. Al Ahmed era noto come la “mente” dell’economia dell'Is e aveva una relazione molto stretta con il sedicente “califfo” Abu Bakr al Baghdadi, il capo dello Stato islamico tuttora ricercato. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..