MONGOLIA-GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Mongolia-Giappone: ministro Esteri Kono chiede sostegno su rapimenti di Stato nordcoreani (3)
 
 
Ulan Bator, 17 giu 04:15 - (Agenzia Nova) - Il governo del Giappone intende rivolgere a Pyongyang una proposta diretta per l’organizzazione di un summit tra i leader dei due paesi, senza alcuna richiesta o garanzia accessoria, ad esempio in merito alla questione dei rapimenti di Stato di cittadini giapponesi. Lo ha annunciato il governo giapponese il mese scorso, giorni dopo l’annuncio di Abe – personalmente espresso anche al presidente Usa, Donald Trump – di voler perseguire un confronto diretto e “incondizionato” con il leader nordcoreano, Kim Jong-un. Tokyo intende veicolare il messaggio alla Corea del Nord tramite la propria ambasciata a Pechino e altri canali. In passato Abe ha dichiarato che un eventuale summit con Kim dovrebbe produrre risultati sul fronte dei rapimenti di cittadini giapponesi, verificatisi negli anni Settanta e Ottanta del secolo scorso. Il premier giapponese ha deciso però di revocare tale condizione, anche di fronte ai rinnovati segnali di tensione militare nella Penisola coreana. Non è ancora chiaro come il leader nordcoreano possa reagire all’apertura di Abe, ma nei giorni scorsi è emerso che il leader nordcoreano ha preso atto, durante il summit con Trump dello scorso febbraio, che il tema dei rapimenti di Stato è ancora pendente, e andrà risolto prima o poi con il capo del governo giapponese. (segue) (Cip)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..