Esteri
Mostra l'articolo per intero...
 
I fatti del giorno - Medio Oriente
 
 
Roma, 11 lug 17:00 - (Agenzia Nova) - Siria: cisterna carica di carburante esplode a sud di Afrin, almeno 13 morti - Almeno 13 persone, tra cui otto civili, sono morte oggi a causa dell’esplosione di un’autobomba all’ingresso della città di Afrin nel nord della Siria, dal marzo 2018 sotto il controllo dei ribelli filo-turchi. Lo riferisce l’Osservatorio siriano per i diritti umani, organizzazione non governativa con sede a Londra vicina all’opposizione al governo di Damasco. L’esplosione sarebbe avvenuta in prossimità del posto di blocco di Tirende, nella parte sud di Afrin, mentre i veicoli erano in coda per i controlli. In base a quanto riferito dall’agenzia di stampa “Anadolu”, la bomba era a bordo di un’autocisterna carica di carburante. Secondo i media turchi, l’attacco potrebbe essere stato organizzato dai curdi delle Unità di protezione del popolo (Ypg), considerati da Ankara il ramo siriano del gruppo terroristico Partito dei lavoratori del Kurdistan. (segue) (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..