MEDITERRANEO ORIENTALE
Mostra l'articolo per intero...
 
Mediterraneo orientale: Turchia risponde a Usa, continueremo a difendere diritti di Cipro del nord (3)
 
 
Ankara, 10 lug 12:59 - (Agenzia Nova) - “In questo contesto, sosteniamo pienamente le recenti dichiarazioni delle autorità turco-cipriote, secondo cui le licenze garantite a Turkish Petroleum nel 2001 costituiscono la base legale e legittima per le operazioni della nostra nave Yavuz”, riprende la nota del ministero degli Esteri turco. “Troviamo invece bizzarre le affermazioni del ministro degli Esteri greco Nikos Dendias in un’intervista a proposito delle attività offshore della Turchia nel Mediterraneo orientale, che sono condotte nel rispetto del diritto internazionale. Di fatto, il titolo di ‘bambino viziato d’Europa’ appartiene alla Grecia. E il bambino cattivo d’Europa è invece l’amministrazione greco-cipriota, che è diventata membro dell’Unione europea contro il diritto internazionale destabilizzando il Mediterraneo orientale assieme alla Grecia per anni”, attacca Ankara. Secondo la Turchia, “essere paese membro dell’Ue e sostenere di rappresentare l’intera isola non dà all’amministrazione greco-cipriota il diritto di usurpare i diritti legittimi e gli interessi dei turco-ciprioti”. “L’Unione europea – inoltre - è diventato un attore di questa messinscena” non riuscendo ad “assumere il ruolo di onesto mediatore nei processi negoziali volti a trovare una soluzione alla questione di Cipro”. (Tua)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..