SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: nuova ondata di violenze rompe tregua fra Consiglio militare e opposizione
 
 
Khartum, 04 giu 17:15 - (Agenzia Nova) - Dopo alcune settimane di relativa calma seguita alla destituzione del presidente Omar al Bashir, la fragile tregua raggiunta in Sudan nei colloqui fra il Consiglio militare di transizione (Tmc) e le sigle dell’opposizione racchiuse nel cartello delle Forze per la libertà ed il cambiamento (Ffc) sembra essersi già frantumata, facendo deragliare il processo di transizione avviato – seppure con estrema difficoltà – nel paese. La rottura si è consumata dopo l’ennesima prova di forza da parte delle forze armate sudanesi, che ieri mattina hanno deciso di fare irruzione nel sit-in dell'opposizione in atto da mesi nei pressi del quartier generale delle forze armate a Khartum, nel tentativo di disperderlo: il risultato, stando a quanto riferito dal Comitato centrale dei medici sudanesi (Ccsd) sulla sua pagina Facebook, è stata la morte di almeno 35 persone e il ferimento di altre centinaia, tuttavia il numero esatto di morti non può essere stabilito a causa della presenza di miliziani armati e delle forze dell'ordine che circondano gli ospedali ed effettuano raid contro i medici delle strutture ospedaliere. Inoltre, denuncia il Ccsd in una dichiarazione, i corpi di molte delle vittime sarebbero stati gettati nel fiume Nilo. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..