IMMIGRAZIONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Immigrazione: tribunale Palermo assolve eritreo arrestato per tratta, è stato scambio di persona
 
 
Roma, 12 lug 18:42 - (Agenzia Nova) - Il tribunale penale di Palermo ha assolto oggi Medhanie Tesfamariam Berhe, un uomo eritreo arrestato oltre tre anni fa con l'accusa di essere un boss della tratta dei migranti, riconoscendo che l'imputato è stato vittima di uno scambio di identità. Il giudice Alfredo Montalto ha respinto le accuse del pubblico ministero e ha ordinato il "rilascio immediato" di Berhe, che era stato arrestato a Khartum, in Sudan, il 24 maggio 2016 in un'operazione congiunta delle forze dell'ordine italiane e britanniche, quindi estradato in Italia. "Si è trattato di un caso di scambio di identità", ha detto il giudice, ammettendo che "l'uomo in carcere è stato arrestato ingiustamente". Contro Berhe pesava in particolare l'accusa di aver noleggiato il traghetto che naufragò il 3 ottobre 2013 davanti all'isola di Lampedusa, provocando la morte delle 366 persone a bordo. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..