SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Cile, governo annuncia appalti e concessioni per 1,3 miliardi di dollari
 
 
Santiago del Cile, 12 lug 17:15 - (Agenzia Nova) - Il governo cileno di Sebastian Pinera ha annunciato per questo mese l'avvio del procedimento di appalto e messa in concessione di opere pubbliche per un totale di 1,3 miliardi di dollari. Si tratta, scrive oggi il quotidiano "La Tercera", del gruppo di ospedali della regione del Maule (Cauquenes, Constitucion e Parral), della rete Australe di aeroporti e del tratto di 150 km Talca-Chillan dell'autostrada n.5. Per quanto riguarda gli ospedali si prevede un investimento di 363 milioni di dollari in nuove strutture destinate a rafforzare il sistema di salute. 796 invece sono i milioni di dollari che verranno destinati al rifacimento del tratto centrale della principale arteria stradale del paese, mentre la creazione della denominata "reteaeroportuale Australe" richiederà investimenti per 151 milioni di dollari e contempla la concessione degli aeroporti di "Carlos Ibanez" di Punta Arenas, nella Terra del Fuoco, e "Balmaceda" nell'omonima città della regione di Aysen, in Patagonia. Per quanto riguarda le opere pubbliche lo scorso mese il presidente Pinera aveva annunciato un ambizioso piano che prevede 4 miliardi di dollari di investimenti nel 2019 e oltre 20 miliardi di dollari nel periodo 2018-2022. Solo questo piano prevede la creazione di 240 mila posti di lavoro complessivi. Nello specifico tra le opere annunciare figurano 17mila chilometri di strade, 26 bacini di irrigazione che puntano a duplicare le superfici coltivabili dagli attuali 1,2 milioni di ettari a 2,4 milioni, 17 aeroporti, nuovi porti, opere idriche, ed estensione del servizio di acqua potabile. Per accelerare la gestione dei piani di investimenti Pinera aveva annunciato anche la creazione di due nuovi uffici di "gestione dei progetti sostenibili" (Gps) e di "Produttività e imprenditoria nazionale" (Open). (Abu)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..