BALCANI
Mostra l'articolo per intero...
 
Balcani: premier serba Brnabic, non è in discussione che a Srebrenica è stato commesso un crimine
 
 
Belgrado, 12 lug 17:17 - (Agenzia Nova) - La Serbia non mette in discussione il fatto che a Srebrenica sia stato commesso un crimine: lo ha detto oggi la premier serba Ana Brnabic secondo quanto riporta la stampa locale. La premier ha così risposto alle domande dei giornalisti sul perché la Serbia non riconosca il termine genocidio per i fatti di Srebrenica avvenuti nel corso del conflitto degli anni '90. Brnabic ha precisato che in quanto premier del governo può solo attenersi a quanto detto dal massimo organo istituzionale, ovvero il parlamento, attraverso la Dichiarazione di condanna dei crimini commessi a Srebrenica. La premier ha aggiunto che a Podrinje sono stati uccisi 3.267 cittadini di etnia serba per cui "nessuno ha risposto e a nessuno dispiace". "Vediamo chi è nega i crimini, chi non ha condotto alla giustizia coloro che li hanno commessi. Non sono forse tante 3.267 persone, non sono importanti?", ha ancora detto Brnabic. (segue) (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..