IRAQ
 
Iraq: parlamento curdo vota fiducia a governo guidato da Masrour Barzani
 
 
Baghdad, 10 lug 16:25 - (Agenzia Nova) - Il Parlamento del Kurdistan iracheno ha votato la fiducia oggi al nuovo governo regionale guidato dal novo premier Masrour Barzani, senza tuttavia assegnare il ministero del Petrolio che sarà gestito dal primo ministro in attesa di un candidato del Partito democratico del Kurdistan (Pdk). Barzani ha ottenuto voto favorevole di 88 deputati del parlamento regionale su 111. Masrour Barzani, ex cancelliere del Consiglio di sicurezza regionale e figlio dello storico leader curdo Masoud, ha ottenuto l’incarico di formare il governo lo scorso 12 giugno dal cugino Nechirvan Barzani, che ha ricoperto la carica di capo del governo per sette anni prima di essere eletto presidente lo scorso mese.

L’esecutivo presentato da Barzani è composto da 21 ministri, tre dei quali senza portafoglio. La ripartizione dei seggi è stata concordata tra le principali forze politiche in base alle elezioni legislative dello scorso 30 settembre, che hanno visto il Partito democratico del Kurdistan (Pdk) dei Barzani affermarsi come prima forza politica della regione con 45 seggi nel nuovo parlamento, seguito dall’Unione patriottica del Kurdistan (Upk) dei Talabani con 21 seggi e dal movimento Gorran (Cambiamento) con 12 seggi. Masrour Barzani, cui il nuovo presidente del Kurdistan iracheno Nechirvan Barzani ha affidato il 12 giugno scorso il compito di formare un governo.

Nel nuovo governo guidato da Masrour Barzani il Pdk ha ottenuto nove ministeri: Giustizia, Interni, Sanità, Pubblica istruzione, Enti locali e Turismo, Affari religiosi, Elettricità, Affari regionali. L’Unione patriottica del Kurdistan (Upk) ha ottenuto cinque ministeri oltre al vicepremier, carica ricoperta da Qulad Talabani: Istruzione e Ricerca scientifica, Cultura, Agricoltura, Affari regionali. Anche al Gorran sono stati assegnati cinque ministeri, tra cui il dicastero dei Peshmerga, Finanze ed Economia, Edilizia, Lavoro, Commercio. Alle minoranze turcomanna e cristiana sono stati assegnati rispettivamente il ministero senza portafoglio degli Affari regionali e il ministro dei Trasporti e delle Comunicazioni. Al Partito socialista democratico del Kurdistan è stato assegnato un solo ministero quello dei Martiri. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..