SPECIALE DIFESA

 
 

Speciale difesa: Usa-Qatar, Trump accoglie emiro Al Thani alla Casa Bianca, firmati accordi su difesa e commercio

Washington, 10 lug 2019 15:00 - (Agenzia Nova) - E' stata un'accoglienza calorosa quella che il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha riservato all’emiro del Qatar, Tamim bin Hamad al Thani, incontrato ieri, 9 luglio, alla Casa Bianca. Trump ha definito al Thani "un uomo molto rispettato, un vero leader", il cui governo sta "investendo moltissimo nel nostro paese", riconoscendo l'importante partnership militare ed economica tra i due paesi. Trump e l'emiro hanno firmato una serie di accordi commerciali, tra cui l'acquisto da parte di Qatar Airways di cinque Boeing 777 Freighters e un grande velivolo da Gulfstream. In un comunicato stampa, la Casa Bianca ha fatto sapere che il ministero della Difesa del Qatar acquisterà un sistema di difesa missilistica da Raytheon. Inoltre, Chevron Phillips Chemical e Qatar Petroleum hanno deciso di sviluppare congiuntamente uno stabilimento petrolchimico da 8 miliardi di dollari sulla costa del Golfo degli Stati Uniti. L'emiro del Qatar ha specificato che lo scambio economico tra i due paesi è di circa 185 miliardi di dollari, e ha espresso l'impegno a raddoppiare gli investimenti negli Stati Uniti. Trump ha sottolineato il ruolo del Qatar nell'ospitare le forze statunitensi nella regione del Golfo Persico. La base aerea di Al Udeid ospita infatti circa 10.000 soldati statunitensi. Proprio lì, il mese scorso, circa una dozzina di Raptor F-22 erano stati schierati in risposta alle notizie relative alle accresciute minacce iraniane contro le forze statunitensi nella regione. La visita dell'emiro giunge nel pieno delle tensioni tra Iran e Stati Uniti e le monarchie locali, in particolare dopo che lo scorso 20 giugno le forze di sicurezza iraniane hanno abbattuto un drone militare statunitense che stava sorvolando al limite dello spazio aereo iraniano nell’area del Golfo Persico. Secondo la stampa statunitense, durante la visita sarebbe stata anche affrontata la crisi in Libia, dove il Qatar sostiene il Governo di accordo nazionale (Gna) riconosciuto dalle Nazioni Unite e appoggiato anche dalla Turchia, paese con cui Doha condivide stretti rapporti con il controverso movimento dei Fratelli musulmani, osteggiato invece da Arabia Saudita, Bahrein, Emirati ed Egitto. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE