SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Colombia, attacco terroristico a oleodotto al confine col Venezuela, il 19esimo da inizio anno
 
 
Bogotà, 26 giu 14:15 - (Agenzia Nova) - Un attacco con esplosivo è stato sferrato contro l'oleodotto Cano Limon Covenas, nella princia colombiana di Arauca, al confine con il Venezuela. Lo riferisce la compagnia energetica Ecopetrol, titolare dell'infrastruttura, rendendo nota l'attivazione del piano di emergenza per contenere lo spargimento di greggio nella zona. L'attacco, che non ha causato vittime, viene attribuito all'Esercito di liberazione nazionale (Eln) la potente organizzazione terroristica che nel passato ha già firmato questo tipo di azioni. Si tratta del diciannovesimo attacco subito dall'oleodotto nel corso dell'anno, il dodicesimo registrato nella sola provincia di Arauca. L'oleodotto di773 chilometri di lunghezza, e con una capacità di trasporto pari a 210.000 barili quotidiani di greggio, ha subito nel 2018 ben 89 attacchi. La Ecopetrol ha riferito che al momento dell'impatto l'oleodotto non stava pompando greggio. Ciononostante, l'esplosione della conduttura - nei pressi del comune di Saravena - ha finito per contaminare il suolo, il primo strato di vegetazione e il letto di un torrente in secca. Il personale della compagnia si è recato sul posto per verificare la portata dei danni, con il supporto di membri dell'Esercito nazionale, mentre la dirigenza della Ecopetrol ha preso contatto con le autorità locali per attivare i sistemi di allarme ambientale. I ripetuti attacchi, riferisce la stampa locale, non pregiudicano la fornitura quotidiana di petrolio prodotto nel campo Cano Limon dalla Occidental Petroleum, per il quale viene suato più frequentemente l'oleodotto del centenario. (Mec)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..