SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: Iran, portavoce Aeoi, Teheran accelererà produzione arricchimento uranio
 
 
Teheran, 26 giu 14:15 - (Agenzia Nova) - L'Iran riprenderà l'arricchimento dell'uranio dopo il termine dato ai paesi europei per tentare di sostenere gli impegni dell’accordo sul nucleare che scadrà domani. Lo ha dichiarato oggi il portavoce dell’Organizzazione iraniana per l’energia atomica, Behrouz Kamalvandi, in una conferenza stampa. "La scadenza dell'Organizzazione dell'energia atomica per l’avvio della produzione di uranio arricchito si concluderà domani", ha dichiarato Kamalvandi. Ieri il segretario del Consiglio supremo per la sicurezza nazionale dell'Iran, Ali Shamkhani, ha annunciato che la Repubblica islamica prenderà nuove misure per ridurre i suoi impegni nell'ambito dell'accordo nucleare a partire dal 7 luglio. Secondo l’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea), l’Iran pur avendo aumentato la produzione di uranio arricchito di acqua pesante è ancora all’interno dei parametri stabiliti dall’accordo sul nucleare. Tuttavia, per l’Agenzia, in caso di un continuo aumento delle scorte l’Iran finirà per violare l’accordo. Secondo i dati dell’Aiea, le riserve di acqua pesante dell’Iran sono cresciute leggermente a 125,2 tonnellate, ma sono ancora al di sotto del massimo consentito di 130 tonnellate, mentre la quantità di uranio arricchito UF6 è salita a 174,1 chilogrammi, molto al di sotto del limite di 300 chilogrammi. L’annuncio fatto da Kamalvandi giunge nel pieno dello scontro tra Iran e Stati Uniti. Ieri il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha definito "ignorante e offensiva" la risposta dell'Iran alla sua offerta di colloqui, estesa mentre Washington ha applicato nuove sanzioni economiche contro Teheran, minacciando di poter "annientare" la Repubblica islamica. “La dichiarazione molto ignorante e offensiva dell'Iran, pubblicata oggi, mostra solo che (gli iraniani) non capiscono la realtà", ha scritto il capo della Casa Bianca via Twitter. In precedenza, il presidente iraniano Hassan Rohani aveva affermato che l’amministrazione statunitense è "afflitta da ritardo mentale". Trump ha avvertito che "qualsiasi attacco da parte dell'Iran contro obiettivi americani sarà trattato con una forza grande e travolgente”, sottolineando come l’aggettivo “travolgente” possa significare “in alcune aree” anche “annientamento". Secondo il presidente Usa, i leader iraniani comprendono solo il linguaggio della “forza” e della “potenza” e gli Stati Uniti, secondo Trump, “sono di gran lunga la forza militare più potente del mondo”. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..