KOSOVO-MONTENEGRO
Mostra l'articolo per intero...
 
Kosovo-Montenegro: stampa, ritardi del governo di Pristina su correzione confini
 
 
Pristina, 27 giu 10:09 - (Agenzia Nova) - La modifica dei confini del Kosovo con il Montenegro sembra non essere tra le priorità del governo di Pristina, nonostante la ratifica dell’accordo sulle frontiere tra i due paesi sia stata approvata dal Parlamento kosovaro nel marzo del 2018. E’ quanto riporta oggi il quotidiano “Koha”, sottolineando che il primo ministro kosovaro, Ramush Haradinaj, deve ancora “agire sulla demarcazione del confine con il Montenegro”. Il presidente Hashim Thaci, da parte sua, ha criticato il governo per non aver risposto al Montenegro per correggere "gli ettari perduti", mentre l'ufficio di Haradinaj non ha commentato i ritardi nel processo di demarcazione dei confini. Il presidente della commissione di Stato per la demarcazione dei confini, Shpejtim Bulliqi, ha detto al quotidiano di stare aspettando il via libera da parte dell’esecutivo. "Non siamo noi che iniziamo o concludiamo discussioni. Questo dipende dalle istituzioni statali competenti. Quando le nostre istituzioni apriranno la strada diplomatica, saremo pronti ad agire”, ha affermato Bulliqi. Secondo la testata, Thaci avrebbe detto all'inizio della settimana di non comprendere il motivo dei ritardi che stanno dietro alla mancata modifica dei confini, come richiesto dal Montenegro. In particolare il capo dello Stato ha sottolineato di non avere chiari quali “impedimenti” portano il Parlamento kosovaro nel non raccomandare al governo di avviare urgentemente il lavoro della commissione per un processo di correzione dei confini “professionale, imparziale e apolitico". (segue) (Kop)
ARTICOLI CORRELATI
TUTTE LE NOTIZIE SU..