INDIA
Mostra l'articolo per intero...
 
India: Congresso, parlamentari chiedono a Rahul Gandhi di ritirare le dimissioni (3)
 
 
Nuova Delhi, 26 giu 11:36 - (Agenzia Nova) - Gandhi si è assunto la piena responsabilità della sconfitta elettorale e il 25 maggio ha offerto le dimissioni al comitato esecutivo, che le ha respinte. Tuttavia, è rimasto intenzionato a lasciare la guida politica e a non assumere il ruolo di capogruppo alla Camera, affidato ad Adhir Ranjan Chowdhury, deputato del Bengala Occidentale. Rahul, erede di quinta generazione della dinastia politica Nehru-Gandhi, ha suggerito che la leadership passi a un esponente estraneo alla sua famiglia, che ha segnato la lunga storia del partito: è passato un secolo da quando il capostipite Motilal Nehru, padre di Jawaharlal, assunse la presidenza del Congresso; negli ultimi 50 anni ci sono stati due periodi in cui il partito è stato guidato da un esponente estraneo alla famiglia: dal 1991 al 1996 con Narasimha Rao e dal 1996 al 1998 con Sitaram Kesri. (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..