USA
 
Usa: "Nyt", società tecnologiche aggirano divieto Trump e continuano a vendere a Huawei
 
 
Washington, 26 giu 00:50 - (Agenzia Nova) - Alcuni tra i maggiori produttori di chip degli Stati Uniti hanno continuato a vendere milioni di dollari di prodotti a Huawei nonostante l'amministrazione Trump abbia emanato un divieto per la vendita di particolari tipi di tecnologia e informazioni al colosso delle telecomunicazioni cinese. Lo riferisce il quotidiano statunitense “New York Times”, che cita quattro persone a conoscenza della questione. Da quando lo scorso maggio il dipartimento del Commercio ha emanato il divieto, aziende statunitensi tra cui Intel e Micron hanno trovato comunque il modo di vendere tecnologia a Huawei, hanno detto le fonti al “Nyt”. I prodotti realizzati da aziende Usa all'estero non sono sempre considerati di produzione statunitense e i fornitori ne approfittano. Le società statunitensi possono vendere la tecnologia che supporta gli attuali prodotti Huawei fino a metà agosto ma un divieto per i componenti de futuri prodotti Huawei è già in atto.

Il ceo di Micron, Sanjay Mehrotra, ha confermato che la società, con sede in Idaho, ha iniziato a inviare nuovamente ordini a Huawei nelle ultime due settimane, mentre Intel ha rifiutato di commentare. Le società – scrive il “Nyt” - hanno sospeso per un certo periodo tutte le vendite a Huawei fino a quando i loro avvocati non hanno verificato la possibilità di effettuare delle vendite se i prodotti non sono considerati di produzione Usa. L'amministrazione Trump, a conoscenza delle vendite, sarebbe divisa su come reagire. Micron è il principale produttore di chip di memoria per computer degli Stati Uniti, mentre Intel è il più grande produttore di chip semiconduttori del paese. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..