GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Governo: Di Maio al "Corriere della Sera", attenti a chi vuole la crisi
 
 
Roma, 25 giu 10:03 - (Agenzia Nova) - I messaggi con Alessandro Di Battista, la risposta alla Lega sulle tasse. E non solo. Luigi Di Maio prova a guardare avanti in un periodo senza dubbio complesso e mette dei paletti. "Il governo dura altri quattro anni", dice al "Corriere della Sera". In caso contrario, però, il Movimento è pronto a tornare alle urne anche se è convinto che un nuovo voto apra la strada solo a un esecutivo tecnico. "Chi lo fa cadere si prende una bella responsabilità, perché significherebbe far tornare il Pd insieme ad altri Monti e altre Fornero". Ora però incombe il braccio di ferro con l'Unione Europea. L'estate si fa calda — per l'esecutivo e per il vicepremier — proprio sul tema della manovra. Il leader del Movimento è sempre più convinto della possibilità di farla in deficit. "Ci vuole coraggio per far ripartire il Paese", afferma. E ribadisce: "Se si tratta di tagliare il cuneo fiscale e creare decine di migliaia di posti di lavoro bisogna andare avanti". Di Maio è convinto che alla fine l'Europa comprenderà le ragioni legastellate. Certo, oltre alla procedura di infrazione da parte della Ue, c'è un'altra grande ombra che aleggia sui progetti del capo politico del Movimento: i rapporti con la Lega. Il feeling con Matteo Salvini pare ritrovato (nel Movimento si parla di 'nuovo metodo' e stasera ci sarà il primo incontro sull'autonomia), ma restano all'ordine del giorno battibecchi conditi sempre da continue frecciate, sterzate e guerre di posizione. Come il cambio di rotta del Carroccio sui mini-Bot che "mi ha sorpreso perché ricordavo che vollero inserirli a tutti i costi nel contratto. Comunque per me conta che lo Stato paghi, basta che paghi". O come il botta e risposta sulle coperture per la flat tax evocato da Massimo Garavaglia. Di Maio, stavolta, è lapidario. "Non ho motivo di pensare che la Lega non abbia individuato le coperture, è un anno che dice che si può fare e credo le abbia trovate". Ma avverte. "Basta che per farla non si mettono le mani in tasca agli italiani, sarebbe paradossale". (segue) (Rin)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..