GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: sondaggio, 68 per cento elettori insoddisfatto da gestione rapporto pensioni
 
 
Tokyo, 25 giu 04:12 - (Agenzia Nova) - Quasi il 70 per cento degli elettori giapponesi è insoddisfatto del modo in cui il governo, e in particolare il ministro delle Finanze Taro Aso, ha gestito un rapporto dell’Agenzia per i servizi finanziari che indicava falle nella sostenibilità del sistema previdenziale nazionale. E’ quanto emerge da un sondaggio effettuato il 22 e 23 giugno scorsi dal quotidiano “Asahi”. Il rapporto compilato dall’agenzia consultiva indica che una tipica coppia di anziani giapponese necessiterebbe di 186mila dollari, in aggiunta a quanto garantito dalla pensione pubblica, per vivere in maniera dignitosa dopo la conclusione della vita lavorativa. Il ministro Aso ha rifiutato di accettare i contenuti del rapporto, affermando che i dati susciterebbero preoccupazioni e incomprensioni presso l’opinione pubblica. La condotta di Aso, amplificata dai media, ha però destato proprio tali conseguenze. Il 68 per cento degli elettori consultati da “Asahi” si dice “insoddisfatto” dalla gestione del caso da parte dell’amministrazione del premier Shinzo Abe; l’insoddisfazione è alta anche tra i sostenitori del Partito liberaldemocratico di Abe, il 59 per cento dei quali si è detto insoddisfatto. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..