ETIOPIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Etiopia: Russia condanna tentato golpe, "rispettare quadro costituzionale"
 
 
Mosca, 24 giu 17:35 - (Agenzia Nova) - La Russia ha condannato "fermamente" gli attacchi che in Etiopia hanno provocato la morte del governatore della regione dell'Ahmara, Ambachew Mekonnen, e del capo delle forze armate Seare Mekonnen. In una nota, il ministero degli Esteri russo ha rigettato "qualsiasi azione violenta volta ad un'incostituzionale presa del potere in Etiopia". Nel testo, Mosca si dice fiduciosa che "il governo etiope sarà in grado di assicurare la stabilità delle istituzioni democratiche, agendo rigorosamente all'interno del quadro costituzionale" del paese, e che tutte le forze politiche mostreranno moderazione e responsabilità al fine di prevenire ulteriori destabilizzazioni". Secondo quanto riferito dalla portavoce del governo etiope Billene Seyoum, nella notte fra sabato e domenica una squadra d'assalto guidata dal capo delle forze di sicurezza dello stato di Amhara, Asaminew Tsige, ha fatto irruzione in un edificio governativo durante un incontro politico a Bahir Dar, aprendo il fuoco e colpendo il governatore Ambachew Mekonnen ed il suo consigliere Ezez Wassie, entrambi deceduti in seguito alle ferite riportate, mentre il capo di Stato maggiore delle forze armate etiopi Seare Mekonnen è stato ucciso dalla propria guardia del corpo ad Addis Abeba. Negli scontri è rimasto ucciso anche il procuratore generale regionale Migbaru Kebede, deceduto oggi dopo aver riportato gravi ferite. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..