SERBIA
 
Serbia: Ordine di Malta celebra Patrono con La Boheme al Teatro nazionale di Belgrado
 
 
Belgrado, 24 giu 15:52 - (Agenzia Nova) - L'ambasciata del Sovrano Ordine di Malta a Belgrado ha celebrato la ricorrenza della festività di San Giovanni Battista, Patrono dell'Ordine di Malta, con la rappresentazione de "La Boheme" di Giacomo Puccini. La celebrazione, in un contesto di diplomazia umanitaria e di spessore culturale, è avvenuta sabato, con due giorni d'anticipo rispetto alla data della festività, che ricorre oggi 24 giugno, per poter inserire l'evento melitense nel ricco calendario del Teatro nazionale dell'Opera di Belgrado. Gli ideali della missione dell'Ordine di Malta si sono fusi con i valori della musica nella rappresentazione che ha visto protagonisti la soprano canadese Claire Coolen, il tenore Americano Joshua Kohl e il basso baritono Jacopo Buora.

L'ambasciatore Alberto di Luca si è rivolto ai 500 ospiti delle istituzioni, del corpo diplomatico, del mondo religioso, accademico ed economico della Serbia, con un intervento teso a sottolineare come anche in questo paese tutte le attività promosse dall'ambasciata siano sempre ispirate dalla millenaria "Stella Polare" melitense "Tuitio fidei et obsequium pauperum". "Anche a nome del nostro Gran Maestro, Sua Altezza Eminentissima Fra' Giacomo della Torre Sanguinetto, un benvenuto ed un grazie per la vostra presenza che ci onora e ci rallegra, in occasione della nostra Festa Nazionale e del nostro Santo Patrono, San Giovanni Battista. Viviamo in un'epoca difficile, dove i conflitti sono asimmetrici, non dichiarati, e nei quali le parti belligeranti rifiutano le convenzioni umanitarie. Un'epoca in cui i tradizionali campi di battaglia sono sostituiti da attacchi in scuole, ospedali, o chiese e le vittime non sono dei soldati ma dei civili innocenti, a volte costretti ad abbandonare le proprie case e a intraprendere un viaggio su vie di fuga lunghe e pericolose", ha detto l'ambasciatore.

"In questa realtà, penso sia oramai a voi noto l'impegno umanitario, sociale e ospedaliero nei 120 paesi del mondo che, da quasi mille anni, rappresenta la missione dell'Ordine di Malta. Ringrazio di cuore le Istituzioni serbe per la collaborazione, amichevole e proficua, che caratterizza i nostri eccellenti rapporti bilaterali sempre ispirati alla condivisione dei comuni valori che ci uniscono", ha detto ancora di Luca ricordando alcuni dei progetti sostenuti dall'Ordine fra cui "Make a WISH to the Sovereign Order of Malta", giunto alla quinta edizione, e il progetto "A hot meal in a cold Winter" a favore dei bambini ospitati al "Shelter for Children".

Nell'intervallo fra il primo ed il secondo atto, nel foyer del Teatro nazionale, l'ambasciatore di Luca e i suoi collaboratori hanno brindato con le personalità istituzionali e religiose del paese e con i numerosi ambasciatori e diplomatici presenti ai proficui rapporti di collaborazione tra la Serbia e l'Ordine di Malta, e al successo delle importanti iniziative umanitarie supportate dall'ambasciata a Belgrado. (Seb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..