SUDAN
Mostra l'articolo per intero...
 
Sudan: Alto commissario Onu diritti umani Bachelet, porre fine a “repressione brutale”
 
 
Ginevra, 24 giu 13:27 - (Agenzia Nova) - Le autorità sudanesi devono garantire l'accesso agli osservatori per i diritti umani e porre fine alla repressione contro i manifestanti e alla chiusura dei servizi internet. È quanto dichiarato oggi dall’Alto commissario delle Nazioni Unite per i diritti umani, Michelle Bachelet, nel suo intervento inaugurale del Consiglio Onu per i diritti umani a Ginevra. Confermando che nelle violenze seguite alla repressione dei manifestanti da parte delle forze armate sono morte oltre 100 persone, Bachelet ha tuttavia fattto presente che all’appello potrebbero mancare centinaia di dimostranti. “L'insurrezione popolare pacifica in Sudan, con la sua richiesta di una governance democratica e giustizia, è stata accolta con una brutale repressione da parte delle forze di sicurezza (all’inizio di) questo mese. Mi rammarico che il governo non abbia risposto alla nostra richiesta di accesso per indagare sulle accuse di gravi violazioni dei diritti umani da parte delle forze di sicurezza durante la repressione”, ha detto l’Alto commissario. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..