SPECIALE INFRASTRUTTURE

 
 
 

Speciale infrastrutture: Apple pronta a trasferire parte della capacità produttiva dalla Cina

Washington, 20 giu 2019 17:15 - (Agenzia Nova) - Apple, il colosso tecnologico di Cupertino, ha chiesto ai suoi fornitori di valutare i costi legati al trasferimento del 15-30 per cento della loro capacità produttiva dalla Cina ad altri paesi del Sud-est Asiatico, in vista di una profonda ristrutturazione della catena di forniture aziendali. Lo hanno riferito fonti aziendali anonime al quotidiano “Nikkei”. La richiesta dell’azienda californiana è stata innescata dalle protratte ostilità commerciali tra Washington e Pechino, ma diverse fonti affermano che anche se le tensioni verranno risolte, Apple non intende tornare sui suoi passi, a causa della preoccupazione legata all’eccessiva e crescente dipendenza dalla manifattura cinese. “Un basso tasso di natalità, un costo del lavoro crescente e i rischi dell’eccessiva centralizzazione della produzione in un solo paese sono fattori avversi che non muteranno”, ha dichiarato la fonte citata da “Nikkei”. “Con o senza l’ultimo round di tariffe (Usa) a 300 miliardi di dollari (di merci d’importazione cinesi), Apple intende seguire la vasta tendenza alla diversificazione della produzione”, ha aggiunto la fonte. (Was)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..
GRANDE MEDIO ORIENTE
EUROPA
AFRICA SUB-SAHARIANA
ASIA
AMERICHE