SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Astaldi, nuovi contratti di costruzione in Italia, Polonia, Svezia e Messico
 
 
Roma, 22 giu 2018 17:30 - (Agenzia Nova) - Il gruppo Astaldi si è aggiudicato tre nuovi contratti di costruzione in Italia, Polonia, Svezia e Messico per 243 milioni di euro. I nuovi ordini, secondo quanto riferisce un comunicato, sono coerenti con la strategia di de-risking implementata dal gruppo, favorendo il progressivo riposizionamento delle attività verso paesi caratterizzati da un profilo di rischio più contenuto rispetto al passato. In Polonia, il contratto riguarda una galleria sotto il fiume Swina e ha un valore di 139 milioni di euro complessivi. Il contratto prevede la progettazione definitiva ed esecutiva e la realizzazione di 1,5 chilometri di galleria (scavati con TBM) relativa al collegamento stradale tra le isole Uznam e Wolin a Swinoujscie, nonché di 860 metri di gallerie artificiali realizzate con Metodo Cut & Cover. È, inoltre, prevista la realizzazione di tutti gli impianti elettromeccanici e opere connesse. I lavori saranno finanziati con Fondi Europei e budget di Stato per la municipalità di Swinoujscie. I lavori avranno una durata prevista pari a 48 mesi. Un altro contratto riguarda la Base Nato di Sigonella e ha un valore di 60 milioni di euro circa per la progettazione costruttiva ed esecuzione dei lavori di ampliamento dell’area Operazioni a terra (Ops Area) e dell’area Operazioni aeree (Flight Area) dell'Aeroporto militare di Sigonella, in provincia di Siracusa in Sicilia. Il progetto prevede la realizzazione di 14 edifici per una superficie netta complessiva di circa 26.700 metri quadrati, da adibire ad uffici per uso militare e di rimessaggio/attrezzaggio degli aeromobili, con specifica impiantistica radio/dati per operazioni militari aeree specialistiche. Il committente è Nspa (Nato Support and procurement Agency) e la durata dei lavori è prevista pari a circa tre anni. Il finanziamento delle opere è garantito da fondi Nato. Per quanto concerne la Svezia il progetto si riferisce al Passante ferroviario di Goteborg (Westlink, Lotto E03 Kvarnberget) del valore di 78 milioni di euro (con Astaldi in quota al 40 per cento), per il contratto Epc relativo alla realizzazione di 600 metri di galleria ferroviaria. Nell’ambito del progetto di potenziamento del Passante ferroviario di Goteborg, Astaldi sta già realizzando la Stazione di Haga. Il tunnel sarà realizzato con metodo Cut & Cover e collegherà i Lotti Centralen e Haga, attualmente in esecuzione. I lavori, finanziati con budget locale e Fondi europei, saranno realizzati dal consorzio AGNab, partecipato da Astaldi (40 per cento), Gulermak (Turchia, 40 per cento) e Nrc Group (Norvegia, 20 per cento). La durata dei lavori è prevista pari a circa 3 anni, con avvio entro l’estate 2018. Il committente è Trafikverket, l’agenzia nazionale svedese per le infrastrutture e i trasporti. Infine il progetto VOPAK a Veracruz, in Messico, del valore di 31 milioni di euro (di cui 40 per cento in quota Astaldi), per il contratto Epc per l’ampliamento e la riconversione di un sito di stoccaggio Cpp (Clean Petroleum Products). Il progetto prevede la riconversione di una parte della capacità esistente di un sito oggi dedicato allo stoccaggio di olii chimici e vegetali e la costruzione di due nuovi serbatoi, per una capacità totale di 73.700 metri cubi. La durata dei lavori è prevista pari a circa un anno e saranno realizzati da Astaldi (in quota al 40 per cento), in raggruppamento di imprese con Arendal (Messico, 60 per cento). Il committente è VOPAK Global Operation, azienda leader a livello mondiale nel settore della gestione dei siti di stoccaggio, che finanzia le opere. (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..