RUSSIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Russia: la "Linea diretta" di Putin, "non sono stanco" e lavorerò per favorire ripresa economica (6)
 
 
Mosca, 20 giu 17:30 - (Agenzia Nova) - Putin ha spostato l’attenzione anche verso la regione mediorientale, confermando il fermo sostegno russo agli alleati tradizionali: Siria e Iran. Per quanto concerne Damasco, il presidente russo ha confermato che Mosca non intende “scambiare” i suoi paesi partner e i propri interessi rispondendo a una domanda sul fatto che si potrebbe firmare un accordo con gli Stati Uniti sulla Siria. "Cosa significa 'accordo'? Non intendiamo scambiare né i nostri alleati, né i nostri interessi, né tantomeno i nostri principi. È possibile, eventualmente, concordare con i nostri partner la soluzione di vari problemi urgenti", ha detto Putin. Ancora più rigida la posizione sull’Iran che, peraltro, rappresenta un unicum visto che è uno dei pochi temi che pone la Russia al fianco dei partner occidentali, tutti contrapposti agli Stati Uniti. Secondo il leader russo Teheran non sta violando l’accordo sul nucleare e, per questo motivo, le sanzioni ripristinate da Washington sono insensate. Putin ha anche diffidato gli Usa da un possibile intervento militare dopo il recente attacco a due petroliere nel Golfo dell’Oman. "Sarebbe un disastro, almeno per la regione del Medio Oriente (…) penso che coloro che dovessero ricorrere a tali mezzi dovrebbero anche essere pronti ad affrontare gravi conseguenze", ha detto Putin. (segue) (Rum)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..