FINESTRA SUL MONDO
 
Finestra sul mondo: Usa: Trump non commenta arresto di Assange, “non so nulla di Wikileaks”
 
 
Washington, 12 apr 11:15 - (Agenzia Nova) - Il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ha preso le distanze da WikiLeaks dopo l'arresto a Londra del fondatore Julian Assange, dopo aver elogiato l'organizzazione durante la campagna presidenziale del 2016. "Non so nulla di Wikileaks", ha detto Trump ai giornalisti dello Studio Ovale, che gli hanno chiesto se "amasse" ancora l'organizzazione. Trump ha detto di non sapere nulla dell'arresto di Assange a Londra, e che quello che accadrà dipenderà dal procuratore generale William Barr. Trump ha ripetutamente dichiarato la propria affinità con WikiLeaks durante la campagna del 2016, quando il sito web aveva pubblicato le email private della candidata democratica Hillary Clinton, risalenti al suo periodo alla guida del dipartimento Stato. "Amo WikiLeaks", aveva detto Trump durante una manifestazione dell'ottobre 2016 in Pennsylvania. Nel 2010 sul sito di Wikileaks vennero pubblicati migliaia di documenti confidenziali del dipartimento di Stato e del Pentagono, molti coperti da segreto militare e di stato. Emersero informazioni compromettenti, come abusi e torture da parte dell'esercito statunitense in Afghanistan e Iraq e azioni di spionaggio della Cia anche nei confronti degli alleati europei. La giustizia statunitense accusò Assange di pirateria informatica per aver ricevuto dall'ex analista dell'intelligence Usa, Chelsea Manning, password dei computer della difesa statunitense per accedere a materiale classificato. Assange è stato arrestato ieri mattina presso l'ambasciata ecuadoriana nel Regno Unito, poco dopo la revoca dell'asilo politico concesso dal paese sudamericano sette anni fa. (Sit)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..