GOVERNO
Mostra l'articolo per intero...
 
Governo: Cdm impugna 5 leggi regionali (2)
 
 
Roma, 19 giu 23:40 - (Agenzia Nova) - Il Cdm ha deciso di non impugnare: la legge della Regione Emilia Romagna n. 3 del 23/04/2019, recante “Disciplina per l’avvio e l’esercizio dei Condhotel e per il recupero delle colonie. Modifiche alla legge regionale 28 luglio 2004, n. 16 (disciplina delle strutture Ricettive dirette all’ospitalità)”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 5 del 18/04/2019, recante “Proroga della riduzione temporanea dell’assegno vitalizio e sospensione della rivalutazione annuale”; la legge della Regione Toscana n. 21 del 17/04/2019, recante “Interventi di valorizzazione del patrimonio regionale. Modifiche alla l.r. 77/2004”; la legge della Regione Liguria n. 4 del 19/04/2019, recante “Modifiche alla legge regionale 27 dicembre 2018, n. 29 (Disposizioni collegate alla legge di stabilità per l’anno 2019) e altre disposizioni di adeguamento”; la legge della Regione Friuli Venezia Giulia n. 6 del 29/04/201, recante 9 “Misure urgenti per il recupero della competitività regionale”; la legge della Regione Puglia n. 16 del 30/04/2019, recante “Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della buona salute”; la legge della Regione Puglia n. 17 del 30/04/2019 “Disciplina delle agenzie di viaggio e turismo”; la legge della Regione Puglia n. 18 del 30/04/2019, recante “Norme in materia di perequazione, compensazione urbanistica e contributo straordinario per la riduzione del consumo di suolo e disposizioni diverse”; la legge della Regione Puglia n. 19 del 30/04/2019, recante “Integrazioni alla legge regionale 25 febbraio 2010, n. 3 (Disposizioni in materia di attività irrigue e forestali), commissariamento dell’Agenzia per le attività irrigue e forestali (ARIF) e abrogazione dell’articolo 11 della legge regionale 29 marzo 2017, n. 4 (Gestione della batteriosi da Xylella fastidiosa nel territorio della regione Puglia)”; la legge della Regione Calabria n. 7 del 30/04/2019, recante “Abrogazione della legge regionale 26 giugno 2018, n. 22 (disposizioni in materia funeraria e di polizia mortuaria)”; la legge della Regione Calabria n. 8 del 02/05/2019, recante “Modifiche e integrazioni alla legge urbanistica della Calabria (l.r. 19/2002)”; la legge della Regione Calabria n. 9 del 02/05/2019, recante “Riconoscimento della legittimità di un debito fuori bilancio del consiglio regionale della Calabria ai sensi dell’articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118”; la legge della Regione Calabria n. 10 del 02/05/2019, recante “Riconoscimento della legittimità dei debiti fuori bilancio di cui all’articolo 73, comma 1, lettera a), del decreto legislativo 23 giugno 2011, n. 118”; la legge della Regione Campania n. 5 del 06/05/2019, recante “Disposizioni per la tutela dei corpi idrici della Campania, per la valorizzazione integrata sostenibile dei bacini e sottobacini idrografici e la diffusione dei Contratti di Fiume”. (segue) (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..