IRAQ
Mostra l'articolo per intero...
 
Iraq: tensioni regionali e dispute interne, a rischio il governo di Abdul Mahdi (7)
 
 
Baghdad, 19 giu 16:45 - (Agenzia Nova) - Il problema è che Abdul Mahdi è chiamato a svolgere tale difficile compito in un contesto interno estremamente complicato. Soprattutto dopo che lo scorso 14 giugno il governo è finito sotto attacco da parte dell’ayatollah Sistani, il quale ha contestato sia l’incapacità dell’esecutivo di portare avanti il programma annunciato all’indomani del varo, sia quella del premier a completare la squadra di governo. Le difficoltà del premier a nominare ministri chiave quali quelli dell’Interno, della Difesa e della Giustizia a causa dei veti incrociati delle forze politiche rischiano infatti di degenerare in una nuova crisi politica. Finora la Camera dei rappresentanti è stata costretta, tra le polemiche e gli attacchi trasversali, a rinviare la votazione sulla fiducia ai titolari dei dicasteri ancora vacanti. E il tempo stringe: nella giornata di ieri il predicatore Moqtada al Sadr – il cui blocco Al Sairoon è il più numeroso all’interno della Camera dei rappresentanti – ha concesso un ultimatum alle altre forze politiche e, in particolare, al principale partner di maggioranza, l’alleanza Fatah di Hadi al Ameri: il governo dovrà essere completato “entro dieci giorni”, oppure cadrà. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..