MEDIO ORIENTE
 
Medio Oriente: Hamas, Israele ha rispettato termini tregua non ufficiale
 
 
Gerusalemme , 19 giu 14:18 - (Agenzia Nova) - Israele ha rispettato i termini di un accordo non ufficiale per il cessate il fuoco raggiunto lo scorso mese con il movimento palestinese Hamas dopo l’escalation di tensione del 4-5 maggio scorsi. Lo ha dichiarato oggi il portavoce di Hamas, Hazem Qassim, chiarendo che i mediatori - ovvero l’Egitto e le Nazioni Unite - hanno assicurato che Israele attuerà un pacchetto più ampio di concessioni nei prossimi giorni. In particolare, si tratta di consentire l’accesso ad aiuti finanziari a Gaza, affrontare la crisi dovuta alla mancanza di elettricità continua e di acqua potabile nell’enclave, e agevolare il movimento dei lavoratori palestinesi attraverso i valichi. Nell’ambito dell’intesa non riconosciuta a livello ufficiale da Israele, Hamas avrebbe acconsentito a bloccare gli episodi di violenza lungo la linea di demarcazione fra Gaza e Israele, mantenendo una zona cuscinetto di 300 metri, porre fine al lancio di palloni esplosivi e agli scontri notturni con le forze di sicurezza israeliane e bloccare le imbarcazioni che cercano di rompere il blocco navale.

In cambio, Israele avrebbe accettato di consentire al Qatar di inviare denaro a Gaza; espandere la zona di pesca; abilitare i programmi cash-for-work delle Nazioni Unite; consentire gli aiuti medici e umanitari nell’enclave; e aprire negoziati su questioni relative a elettricità, valichi e assistenza sanitaria. Intanto, la compagnia idrica nazionale israeliana, Mekorot, ha iniziato a lavorare questa settimana su un condotta idrica a Gaza che aumenterà il flusso di acqua potabile nell'enclave. Inoltre, Israele dovrebbe costruire una nuova condotta per il trattamento delle acque nere. Infine, una squadra di ingegneri del Qatar ha visitato l’enclave ieri per discutere della costruzione di un'altra linea elettrica nella Striscia di Gaza da Israele. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..