SPECIALE DIFESA
 
Speciale difesa: Moldova, Guardia di sicurezza e intelligence di nuovo sotto controllo presidente Dodon
 
 
Chisinau, 18 giu 16:30 - (Agenzia Nova) - La nuova maggioranza parlamentare in Moldova, formata dal Partito socialista (Psrm) e dal Blocco politico Acum, ha votato per far ritornare il Servizio di intelligence e sicurezza (Sis) sotto l'autorità del presidente della Repubblica. Di conseguenza, l'intelligence del paese non sarà più subordinata al parlamento come avvenuto negli ultimi tempi, ma ricadrà sotto il controllo dell capo dello Stato, Igor Dodon. Secondo quanto riferisce l'agenzia di stampa "Deschide.md", il parlamento ha approvato oggi in prima lettura un progetto di legge che concede più meccanismi di controllo al presidente del paese sui Servizi di intelligence. L'iniziativa prevede che il direttore del Sis sarà nominato dal parlamento su proposta del presidente, come avveniva fino al 2016. Gli autori del progetto, ovvero i deputati socialisti, credono che la riduzione delle funzioni nel settore sicurezza del capo dello Stato nel 2016, appena prima della nomina di Dodon a presidente, sia stata "immotivata". (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..