BURUNDI
 
Burundi: governo sospende ong Parcem, l’accusa è di “turbare pace e ordine pubblico”
 
 
Gitega, 18 giu 18:28 - (Agenzia Nova) - Il governo del Burundi ha sospeso l’organizzazione non governativa (Ong) per i diritti umani Parcem, accusandola di “turbare la pace e l'ordine pubblico” nel paese. È quanto prevede un decreto ministeriale firmato dal ministro dell'Interno, Pascal Barandagiye, e ripreso dai media locali, secondo cui le attività della Ong “sono sospese” a tempo indeterminato. Già nel 2015 Parcem era stata sospesa ma in seguito autorizzata a riprendere le sue attività dopo che il suo rappresentante legale aveva accettato le condizioni imposte dalle autorità di Gitega. Secondo l’accusa, nonostante diversi avvertimenti, l'organizzazione “ha lavorato per offuscare l'immagine del paese e dei suoi leader e per disturbare la pace e l'ordine pubblico”. L’Ong aveva di recente lanciato una campagna per denunciare la crisi economica in Burundi, in particolare fornendo dati sulla povertà in conflitto con quelli forniti dalle autorità. La crisi in Burundi è iniziata nel 2015, quando il presidente Pierre Nkurunziza ha deciso di correre per un terzo mandato ed è stato rieletto alle elezioni del luglio successivo, boicottate dalla maggior parte dei partiti di opposizione. Da allora almeno 1.200 persone sono state uccise e più di 400 mila sono state sfollate a seguito delle violenze esplose nel paese. (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..