Esteri
 
I fatti del giorno – Europa orientale
 
 
Roma, 17 giu 17:00 - (Agenzia Nova) - Moldova: leader democratico Plahotniuc, partito combatterà dall’opposizione interessi stranieri - Il Partito democratico della Moldova (Pdm) lavorerà attivamente all'opposizione e non permetterà ai gruppi di interesse stranieri di conquistare il paese. Lo afferma il leader del Pdm Vlad Plahotniuc, sul proprio profilo Facebook. “La decisione di ritirarsi dal governo e passare all'opposizione è una nuova tappa per il Partito democratico, che permetterà al partito di lavorare di più sul modo di fare politica e sulle nuove idee. Il partito lavorerà attivamente nell'opposizione e non permetterà ai gruppi di interesse stranieri di conquistare la Repubblica di Moldova”, ha scritto Plahotniuc. "Per quanto mi riguarda – ha aggiunto – ho bisogno di una pausa, ma non per riposare. Chi è vicino a me sa che non mi piace riposare e che non posso stare lontano dai nostri progetti e dalla nostra squadra. In questi giorni sto lavorando a una serie di piani e quello che mira a ripristinare la stabilità in Moldova e la pace necessaria al popolo è la più importante di queste”.

Ucraina: Zelensky, Corte costituzionale sta allungando tempi per dissoluzione parlamento - Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha ventilato la possibilità che la Corte costituzionale stia provando ad allungare i tempi necessari ad esaminare il suo controverso decreto per la dissoluzione del parlamento. Lo riferiscono i media ucraini. “Credo che stiano già provando ad allungare i tempi, ma non voglio influenzare in alcun modo le decisioni della Corte”, ha detto il presidente, ripreso dall’emittente “112”. Il capo dello Stato ha anche ribadito di aver fatto tutto “nel pieno rispetto della legge e su richiesta dei cittadini”, aggiungendo di auspicare il riconoscimento della costituzionalità del decreto da parte della Corte. “Per adesso aspettiamo, poi si vedrà”, ha concluso, interrogato dai giornalisti sulla possibilità di attuare comunque il decreto nel caso in cui la Corte decida di non approvarlo.

Slovacchia: ex presidente Kiska presenta nuovo partito - Prende il nome di Za l'udi (Per la gente), il nuovo partito politico creato da Andrej Kiska. Lo ha confermato l'ex presidente slovacco oggi a Banska Bystrica. "Non sarà il partito di un uomo ma la migliore squadra possibile per governare la Slovacchia", ha commentato Kiska, sottolineando come nel nuovo partito siano confluite persone con storie politiche importanti alle loro spalle. Tra i membri del nuovo partito che hanno presenziato oggi alla conferenza stampa di presentazione c'erano il sindaco di Spissky Hrhov, Vladimir Ledecky, il sindaco di Nitra, Marek Hattas, l'ex ambasciatore della Repubblica Slovacca presso la Nato, Tomas Valasek, l'ex deputata Jana Zitnanska e l'ex portavoce della Iniciativy Za slusne Slovensko (Slovacchia rispettabile) Juraj Seliga. Anche il sindaco di Hlohovec Miroslav Kollar e il sindaco di Zvolen Lenka Balkovicova e Lucenca Alexandra Pivkova aderiranno al nuovo partito. Kiska ha dichiarato d'aver già investito 170 mila euro nell'organizzazione del nuovo partito e ha assicurato che Peter Zalesak e Jan Tomas della società Nay Elettrodome hanno già promesso un sostegno finanziario.

Energia: Socar, gas estratto da giacimento Shah Deniz ha raggiunto confine greco-turco - Il gas estratto nella sezione azerbaigiana del Mar Caspio dal consorzio internazionale guidato da Bp come parte del progetto Shah Deniz Stage 2 ha raggiunto, grazie al gasdotto transanatolico (Tanap), i confini della Turchia con la Grecia. Lo ha riferito la compagnia petrolifera statale dell'Azerbaigian Socar sul suo profilo Facebook. Il gas proveniente dal campo di Shah Deniz ha raggiunto il confine con l'Europa in una giornata storica per l’Azerbaigian, il 15 giugno, giornata della salvezza nazionale. In precedenza, il presidente del consorzio Tanap Saltuk Duzyol ha dichiarato in un'intervista a “Trend” che il gasdotto sarà completamente pronto per le consegne di gas commerciali in Europa entro il primo luglio prossimo. L’inaugurazione della prima fase del Corridoio Sud si è svolta il 29 maggio scorso a Baku. Il Corridoio meridionale del gas è uno dei progetti energetici prioritari sostenuti dall'Ue e prevede il trasporto di forniture di gas dalla regione del Mar Caspio sino ai paesi europei attraverso Georgia e Turchia.

Georgia: premier Bakhtadze, partito governo sarà oggetto di rimpasto - Il primo ministro della Georgia, Mamuka Bakhtadze, ha annunciato nella giornata di oggi che il partito di governo, il Sogno georgiano, sarà oggetto di un rimpasto nel prossimo futuro. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Interpressnews”, aggiungendo che le dichiarazioni del premier sono giunte sotto forma di commento alle possibili dimissioni del ministro della Salute, Davit Sergeenko. “Non bisogna trarre conclusioni affrettate: il ministro è sempre stato un membro importante della nostra squadra. Detto questo, abbiamo già detto più volte che il partito sarà oggetto di un rimpasto nel prossimo futuro”, ha detto il capo del governo di Tbilisi.

Moldova: leader democratico Plahotniuc, partito combatterà dall’opposizione interessi stranieri - Il Partito democratico della Moldova (Pdm) lavorerà attivamente all'opposizione e non permetterà ai gruppi di interesse stranieri di conquistare il paese. Lo afferma il leader del Pdm Vlad Plahotniuc, sul proprio profilo Facebook. “La decisione di ritirarsi dal governo e passare all'opposizione è una nuova tappa per il Partito democratico, che permetterà al partito di lavorare di più sul modo di fare politica e sulle nuove idee. Il partito lavorerà attivamente nell'opposizione e non permetterà ai gruppi di interesse stranieri di conquistare la Repubblica di Moldova”, ha scritto Plahotniuc. "Per quanto mi riguarda – ha aggiunto – ho bisogno di una pausa, ma non per riposare. Chi è vicino a me sa che non mi piace riposare e che non posso stare lontano dai nostri progetti e dalla nostra squadra. In questi giorni sto lavorando a una serie di piani e quello che mira a ripristinare la stabilità in Moldova e la pace necessaria al popolo è la più importante di queste”.

Ucraina: Zelensky, Corte costituzionale sta allungando tempi per dissoluzione parlamento - Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha ventilato la possibilità che la Corte costituzionale stia provando ad allungare i tempi necessari ad esaminare il suo controverso decreto per la dissoluzione del parlamento. Lo riferiscono i media ucraini. “Credo che stiano già provando ad allungare i tempi, ma non voglio influenzare in alcun modo le decisioni della Corte”, ha detto il presidente, ripreso dall’emittente “112”. Il capo dello Stato ha anche ribadito di aver fatto tutto “nel pieno rispetto della legge e su richiesta dei cittadini”, aggiungendo di auspicare il riconoscimento della costituzionalità del decreto da parte della Corte. “Per adesso aspettiamo, poi si vedrà”, ha concluso, interrogato dai giornalisti sulla possibilità di attuare comunque il decreto nel caso in cui la Corte decida di non approvarlo.

Slovacchia: ex presidente Kiska presenta nuovo partito - Prende il nome di Za l'udi (Per la gente), il nuovo partito politico creato da Andrej Kiska. Lo ha confermato l'ex presidente slovacco oggi a Banska Bystrica. "Non sarà il partito di un uomo ma la migliore squadra possibile per governare la Slovacchia", ha commentato Kiska, sottolineando come nel nuovo partito siano confluite persone con storie politiche importanti alle loro spalle. Tra i membri del nuovo partito che hanno presenziato oggi alla conferenza stampa di presentazione c'erano il sindaco di Spissky Hrhov, Vladimir Ledecky, il sindaco di Nitra, Marek Hattas, l'ex ambasciatore della Repubblica Slovacca presso la Nato, Tomas Valasek, l'ex deputata Jana Zitnanska e l'ex portavoce della Iniciativy Za slusne Slovensko (Slovacchia rispettabile) Juraj Seliga. Anche il sindaco di Hlohovec Miroslav Kollar e il sindaco di Zvolen Lenka Balkovicova e Lucenca Alexandra Pivkova aderiranno al nuovo partito. Kiska ha dichiarato d'aver già investito 170 mila euro nell'organizzazione del nuovo partito e ha assicurato che Peter Zalesak e Jan Tomas della società Nay Elettrodome hanno già promesso un sostegno finanziario.

Energia: Socar, gas estratto da giacimento Shah Deniz ha raggiunto confine greco-turco - Il gas estratto nella sezione azerbaigiana del Mar Caspio dal consorzio internazionale guidato da Bp come parte del progetto Shah Deniz Stage 2 ha raggiunto, grazie al gasdotto transanatolico (Tanap), i confini della Turchia con la Grecia. Lo ha riferito la compagnia petrolifera statale dell'Azerbaigian Socar sul suo profilo Facebook. Il gas proveniente dal campo di Shah Deniz ha raggiunto il confine con l'Europa in una giornata storica per l’Azerbaigian, il 15 giugno, giornata della salvezza nazionale. In precedenza, il presidente del consorzio Tanap Saltuk Duzyol ha dichiarato in un'intervista a “Trend” che il gasdotto sarà completamente pronto per le consegne di gas commerciali in Europa entro il primo luglio prossimo. L’inaugurazione della prima fase del Corridoio Sud si è svolta il 29 maggio scorso a Baku. Il Corridoio meridionale del gas è uno dei progetti energetici prioritari sostenuti dall'Ue e prevede il trasporto di forniture di gas dalla regione del Mar Caspio sino ai paesi europei attraverso Georgia e Turchia.

Georgia: premier Bakhtadze, partito governo sarà oggetto di rimpasto - Il primo ministro della Georgia, Mamuka Bakhtadze, ha annunciato nella giornata di oggi che il partito di governo, il Sogno georgiano, sarà oggetto di un rimpasto nel prossimo futuro. Lo riferisce l’agenzia di stampa “Interpressnews”, aggiungendo che le dichiarazioni del premier sono giunte sotto forma di commento alle possibili dimissioni del ministro della Salute, Davit Sergeenko. “Non bisogna trarre conclusioni affrettate: il ministro è sempre stato un membro importante della nostra squadra. Detto questo, abbiamo già detto più volte che il partito sarà oggetto di un rimpasto nel prossimo futuro”, ha detto il capo del governo di Tbilisi. (Res)
TUTTE LE NOTIZIE SU..