MYANMAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Myanmar: Onu minaccia ritiro aiuti per “apartheid” ai danni dei rohingya
 
 
Naypyidaw, 17 giu 06:12 - (Agenzia Nova) - La missione delle Nazioni Unite a Myanmar ha minacciato di ritirare il proprio sostegno allo Stato birmano di Rakhine, per evitare connivenze con quella che ha definito una politica governativa di “apartheid” ai danni della comunità musulmana rohingya, vittima delle violenze della seconda metà del 2017. In una lettera inviata al governo del Myanmar dal coordinatore della missione locale, Knut Ostby, viene comunicata la decisione dell’Onu e dei suoi partner umanitari di trattenere gli aiuti destinati agli sfollati interni, ad eccezione “dell’assistenza emergenziale”, a meno di un cambio di passo fondamentale da parte delle autorità del paese. Le agenzie Onu lavorano da sette anni in campi per le comunità musulmane sfollate a causa delle violenze nello Stato di Rakhine. La lettera. Datata 6 giugno, afferma che d’ora in poi gli aiuti verranno forniti soltanto se connessi a “progressi tangibili sulla questione fondamentale della libertà di movimento” dei musulmani; le politiche oggi in vigore, afferma Ostby, “rischiano di consolidare la segregazione”. (segue) (Inn)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..