CINA
Mostra l'articolo per intero...
 
Cina: il conflitto commerciale pesa sull’economia (8)
 
 
Pechino, 17 giu 04:07 - (Agenzia Nova) - Uno degli effetti collaterali del conflitto commerciale in atto tra Stati Uniti e Cina è il ricorso di Pechino alla "arma economica" dei suoi massicci flussi turistici. Per la prima volta dal 2003, ovvero da 15 anni a questa parte, il numero complessivo dei turisti cinesi negli Usa ha segnato un calo, a circa 3 milioni nel 2018, secondo i dati forniti dall'Us National Travel and Tourism Office. Il calo di circa 200mila unità rispetto all'anno precedente interrompe una tendenza positiva che proseguiva senza interruzioni da oltre un decennio. Tori Barnes, vicepresidente escutivo per gli affari pubblici della Us Travel Association, ha puntato l'indice contro la guerra dei dazi voluta da Trump per riequilibrare la bilancia commerciale tra i due paesi: "L'ironia è che l'export nel settore dei viaggi è stata la maggior storia di successo delle nostre relazioni commerciali con la Cina, generando un surplus di 30 miliardi di dollari, pari al 19 per cento delle nostre esportazioni verso quel paese nel 2017", ha detto Barnes. A livello di fatturato, però, lo scorso anno si chiuso ancora una volta in maniera positiva: le esportazioni legate ai viaggi di tutti i generi, inclusi quelli legati all'istruzione, sono cresciute di oltre un miliardo di dollari rispetto al 2017, a 36,4 miliardi di dollari. (segue) (Git)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..