MOLDOVA
Mostra l'articolo per intero...
 
Moldova: Corte costituzionale cancella decisioni su scioglimento Parlamento ed elezioni anticipate (3)
 
 
Chisinau, 15 giu 15:20 - (Agenzia Nova) - Anche il primo ministro della Moldova, Maia Sandu, ha chiesto che i giudici della Corte costituzionale e il procuratore generale, Eduard Harinjen, rassegnino le dimissioni. Sandu ha dichiarato, in una conferenza stampa dopo che il Partito democratico moldavao (Pdm) ha annunciato le proprie dimissioni, che "la giustizia applicherà le necessarie sanzioni al leader del Partito democratico, Vladimir Plahotniuc e a coloro che lo hanno aiutato". "La decisione del Partito democratico di andare all’opposizione è naturale, anche se in ritardo: il governo di (Pavel) Filip non esiste più dall'8 giugno”, ha aggiunto Sandu. Secondo la premier, “le azioni illecite di Plahotniuc sono azioni che non rimarranno impunite. In un tempo molto breve, la giustizia applicherà le necessarie sanzioni a Plahotniuc e a coloro che lo hanno aiutato". Per Sandu, "i giudici della Corte costituzionale devono rivedere tutti gli atti incostituzionali e poi dimettersi. Il procuratore general, Eduard Harunjen, deve andarsene immediatamente. Sono onorata di essere il primo ministro di questo paese, sono onorata di essere il primo ministro dei cittadini moldavi". (segue) (Moc)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..