MEDIO ORIENTE
 
Medio Oriente: petroliera Kokuka Courageous ancorata al largo delle coste emiratine
 
 
Abu Dhabi, 16 giu 14:28 - (Agenzia Nova) - La nave cisterna Kokuka Courageous, una delle petroliere coinvolte negli attacchi avvenuti lo scorso 13 giugno nel Golfo dell’Oman, è giunta in acque emiratine e si trova ancorata al largo del porto di Kalba, negli Emirati Arabi Uniti. Lo riferisce l’operatore della nave Bernhard Schulte Shipmanagement. Le operazioni di valutazione dei danni e del trasferimento del carico su un’altra imbarcazione prenderanno il via dopo che le autorità dell’emirato di Sharjah avranno completato i relativi controlli di sicurezza. Gli attacchi del 13 giugno hanno colpito anche la petroliera Mt Front Altair e hanno accentuato le tensioni tra Iran e Stati Uniti e gli alleati del Golfo già al culmine dopo il sabotaggio di altre quattro navi avvenuto lo scorso maggio al largo del porto emiratino di Fujairah, sempre nel Golfo dell’Oman. I 21 membri dell'equipaggio della Kokuka Courageous sono tornati a bordo della nave dopo che erano stati tratti in salvo dalla Quinta flotta degli Stati Uniti con sede nel Bahrein. L'equipaggio della Mt Front Altair, che era stato tratto in salvo da imbarcazioni iraniane, è giunto ieri presso l’aeroporto internazionale di Dubai con volo proveniente dall'aeroporto iraniano di Bandar Abbas. Una squadra specializzata ispezionerà i danni subiti dalla Mt Front Altair per danni.
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..