UCRAINA
 
Ucraina: presidente Zelensky domani nel Donbass
 
 
Kiev, 14 giu 19:19 - (Agenzia Nova) - Il presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky visiterà il Donbass nella giornata di domani. Lo rende noto il servizio stampa della presidenza ucraina, secondo cui il capo dello stato si recherà per una visita di lavoro nella regione di Donetsk, con una tappa a Mariupol. Quella di domani sarà la seconda visita del presidente ucraino nel Donbass, regione dell'Ucraina orientale controllata da milizie filo russe, dal momento della sua elezione ad aprile. "La fine del conflitto nel Donbass è una delle priorità", ha affermato il capo dello Stato durante l'incontro di oggi a Kiev con il ministro degli Esteri slovacco e presidente in esercizio dell'Osce, Miroslav Lajcak. "Il mio principale obiettivo è di porre fine alla guerra, assicurare il rispetto del regime di cessate il fuoco, e far tornare in patria i prigionieri", ha spiegato Zelensky. "Non possiamo aspettare ulteriormente, perchè parliamo della vita delle persone, e quindi abbiamo già ripreso i negoziati nell'ambito del Gruppo di contatto trilaterale. Si è già tenuta una riunione, nominando Leonid Kuchma come rappresentante dell'Ucraina, oltre ad altri professionisti", ha aggiunto il presidente. Lajcak ha a sua volta assicurato la volontà dell'Osce di facilitare il raggiungimento di una pace duratura nel Donbass.

Tutta l’area orientale dell’Ucraina vive una situazione di profonda instabilità e incertezza dall’aprile del 2014, dopo che le autorità di Kiev lanciarono un’operazione militare per riprendere il controllo della regione dalle milizie delle autoproclamate repubbliche di Donetsk e Luhansk che sostengono l’indipendenza del Donbass. Gli accordi raggiunti a Minsk dal Gruppo di contatto trilaterale dell'Osce (Russia, Ucraina e le due autoproclamate repubbliche) prevedono un completo cessate il fuoco; il ritiro degli armamenti dalla linea di contatto nell’Ucraina orientale; lo scambio reciproco di tutti i prigionieri detenuti da entrambe le parti; delle riforme costituzionali che conferiscano uno statuto speciale alle autoproclamate repubbliche. Il Formato Normandia (Francia, Germania, Russia e Ucraina) monitora il rispetto di quest'intesa. Dalla sigla degli accordi, tuttavia, le due parti si accusano reciprocamente di contrastarne l’attuazione (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..