MEDIO ORIENTE
 
Medio Oriente: Emirati invitano alleati ad affrontare minacce regionali con mezzi pacifici
 
 
Abu Dhabi, 15 giu 19:48 - (Agenzia Nova) - Il ministro degli Affari esteri degli Emirati Arabi Uniti, Abdullah bin Zayed al Nahyan, ha invitato oggi i paesi alleati ad affrontare le minacce regionali attraverso mezzi pacifici, commentando gli attacchi contro due petroliere avvenuti lo scorso 13 giugno nel Golfo dell’Oman e attribuiti dagli Stati Uniti all’Iran. "Dipendiamo da nazioni amichevoli per affrontare insieme a noi i regimi che cercano di distruggere la regione attraverso mezzi pacifici, diffondendo valori di tolleranza. Insieme possiamo prevalere sull'oscurità", ha dichiarato, secondo quanto riferisce il quotidiano emiratino “Gulf News”. Il ministro ha citato inoltre il sabotaggio ai danni di quattro petroliere avvenuto a metà giugno al largo del porto emiratino di Fujairah, sempre nel Golfo dell’Oman, osservando che in base alle prove esaminate finora i danni sarebbero stati provocati dall’esplosione di mine sottomarine, utilizzando tecnologie sofisticate che non sono in possesso di gruppi terroristici o criminali, ma da entità statali. "C'erano circa 184 navi nella zona dove sono avvenuti i primi attacchi. Questa ha rappresentato una vera minaccia per il trasporto marittimo globale”, ha dichiarato il ministro degli Esteri degli Emirati. "La sicurezza e la stabilità regionali saranno raggiunte solo quando i vari attori lavoreranno insieme: la nostra regione è il principale fornitore di energia per il mondo, la nostra sicurezza è la chiave per garantire prosperità e stabilità per tutti".
(Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..