SPECIALE ENERGIA
 
Speciale energia: deputati Iraq chiedono misure urgenti per garantire export greggio dopo incidente nel Golfo
 
 
Baghdad, 13 giu 14:30 - (Agenzia Nova) - La commissione parlamentare irachena i Servizi, la ricostruzione e i trasporti ha chiesto alle autorità di Baghdad di adottare misure urgenti per garantire le esportazioni di petrolio in seguito all’incidente che ha coinvolto questa mattina due petroliere nel Golfo dell’Oman. Kazim Venjan, capo della commissione, ha detto in conferenza stampa che è necessario “reagire” alle ripercussioni sulla sicurezza nelle acque nel Golfo Persico “alla luce degli eventi verificatisi questa mattina”. Il parlamentare ha invitato il ministero del Commercio e il dicastero del Petrolio ad adottare una strategia nazionale per assicurare il flusso delle esportazioni e delle importazioni irachene in caso di “emergenza o minaccia alla sicurezza dei porti iracheni”. Secondo la compagnia di Taiwan Cpc Corporation che ha noleggiato una delle due navi coinvolte, la Mt Front Altair, battente bandiera delle Isole Marshall, potrebbe essere stato un siluro a colpire l’imbarcazione. Secondo il responsabile della divisione petrolchimica della compagnia petrolifera, Wu I-Fang, tutti i 23 membri dell’equipaggio a bordo della nave sono stati tratti in salvo. Secondo il sito Dryad Global, società di intelligence marittima, l'altra nave coinvolta è la Kokuka Courageous, battente bandiera panamense il cui equipaggio è stato evacuato e portato al sicuro grazie all'intervento di un’altra imbarcazione poco dopo l’incidente. Uno dei marinai sarebbe rimasto leggermente ferito. Al momento non è chiara la dinamica dell’incidente. La Quinta flotta della Marina militare degli Stati Uniti con sede nel Bahrein ha riferito ai media internazionali di aver ricevuto due chiamate di soccorso. Una alle 6:12 ora locale e una seconda alle 7:00 del mattino. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..