MALI
Mostra l'articolo per intero...
 
Mali: massacro di Sobane-Kou, licenziato governatore regione di Mopti
 
 
Bamako, 13 giu 13:38 - (Agenzia Nova) - Il governo del Mali ha deciso di rimuovere dal suo incarico il governatore della regione centrale di Mopti, Sidy Alassane Touré, dopo il massacro avvenuto domenica scorsa nel villaggio di Sobane-Kou. È quanto riferisce in un comunicato l’esecutivo di Bamako, che ha anche dichiarato tre giorni di lutto nazionale. “Traendo insegnamento da questa tragedia, il Consiglio dei ministri ha rimosso il governatore della regione di Mopti”, si legge nella dichiarazione. Touré è solo l'ultima delle autorità rimosse in seguito alla spirale di violenza etnica che ha colpito la regione negli ultimi mesi. Ieri il ministro maliano Bobou Cisse, dopo aver effettuato un sopralluogo nel villaggio di Sobane-Kou, ha rivisto al ribasso il bilancio della strage facendo sapere che il massacro ha provocato la morte di 35 persone e non di 95 come reso noto in precedenza. Cissé ha confermato che nelle violenze sono stati uccisi 24 bambini, ma ha sostenuto che la cifra comunicata in precedenza da fonti della sicurezza locale fosse il risultato della somma dei decessi e di quello delle persone scomparse. “Dalle prime indagini condotte sul campo con un gruppo composto da elementi della protezione civile, medici e dalla procura di Mopti si evince che un centinaio di donne si sarebbero rifugiate nel vicino villaggio di Koundo”, ha detto Cissé. In precedenza il sindaco di Sobane-Kou, Ali Dolo, aveva riferito del ritrovamento di 108 persone fuggite durante l'attacco e ora ospitate in una scuola vicina. (segue) (Res)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..