GIAPPONE
Mostra l'articolo per intero...
 
Giappone: familiari Ghosn tornano a rivolgersi all’Onu
Tokyo, 27 mag 05:37 - (Agenzia Nova) - La famiglia dell’ex presidente di Renault e Nissan, Carlos Ghosn, hanno presentato un nuovo appello alle Nazioni Unite, affinché intervengano in quella che definiscono la “persecuzione giudiziaria” ai danni del manager da parte delle autorità giapponesi. Lo ha annunciato ieri, 26 maggio, uno dei rappresentanti legali della famiglia Ghosn, Jessica Finelle. L’avvocato ha spiegato che la famiglia si è rivolta al gruppo di lavoro sulle detenzioni arbitrarie presso il Commissario per i diritti umani delle Nazioni Unite. Nella richiesta presentata all’Onu, i legali della famiglia Ghosn affermano che le condizioni per il rilascio su cauzione concesse al manager dalle autorità giudiziarie giapponesi equivalgono “a un arresto domiciliare”, e che sono tese a indebolire psicologicamente l’uomo in vista del processo a suo carico. (segue) (Git)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..