EUROPEE
 
Europee: Germania, dati definitivi ministero Interno, Cdu primo partito al 22,6 per cento
 
 
Berlino, 27 mag 03:25 - (Agenzia Nova) - Con il 22,6 per cento, è l'Unione cristiano-democratica il primo partito in Germania al termine dello spoglio delle schede delle elezioni europee tenute ieri, 26 maggio. È quanto si apprende dai dati definitivi sul voto pubblicati dal ministero dell'Interno tedesco. Tuttavia, quella della Cdu è una vittoria di Pirro: rispetto al 30 per cento delle europee del 2014, i cristiano-democratici cedono, infatti, il 7,4 per cento dei consensi. Netta avanzata, invece, per i Verdi che si affermano come secondo partito in Germania, balzando di 9,8 punti dal 10,7 per cento delle europee del 2014 al 20,5 per cento. Confermando la sua tendenza negativa, il Partito socialdemocratico tedesco giunge soltanto terzo, in caduta verticale di 11,5 punti dal 27,3 per cento del 2014 al 15,8 per cento. Partito di destra che raccoglie consensi anche tra gli ambienti estremisti, Alternativa per la Germania (AfD) è all'11 per cento (+3,9). Segue al 6,3 per cento (+1) l'Unione cristiano-sociale (Csu). Sommati a quelli dei cristiano-democratici, questi voti portano l'Unione, il gruppo conservatore formato al Bundestag da Cdu a Csu, al 28,9 per cento, con un declino di 6,4 punti dal 35,3 per cento raggiunto alle europee del 2014. Chiudono la classifica La Sinistra e il Partito liberaldemocratico (Fdp), rispettivamente al 5,5 (-1,9) e al 5,4 per cento (+2). Gli altri partiti tedeschi raccolgono complessivamente il 12,9 per cento dei voti. (Geb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..