MEDIO ORIENTE
Mostra l'articolo per intero...
 
Medio Oriente: segretario alla Difesa Usa, valutiamo invio ulteriori forze militari + (2)
Washington, 23 mag 20:38 - (Agenzia Nova) - Le tensioni tra Teheran e Washington sono aumentate costantemente nelle ultime settimane, dopo che il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha inasprito le sanzioni economiche per colpire ulteriormente la capacità dell’Iran di esportare petrolio. In risposta alla posizione di Washington, Teheran ha annunciato lo scorso 8 maggio, a un anno esatto dall’uscita degli Stati Uniti dall’accordo sul nucleare, la sospensione di una parte degli impegni presi nel 2015 a Vienna, offrendo ai restanti firmatari del Piano d’azione globale congiunto – Cina, Francia, Regno Unito, Russia e Germania – 60 giorni per trovare una soluzione volta ad aggirare le sanzioni statunitensi che stanno mettendo in ginocchio l’economia Usa. A inizio maggio gli Stati Uniti hanno schierato una squadra aeronavale nel Golfo comprendente diverse unità, tra cui la portaerei Uss Abraham Lincoln e bombardieri B52 per contrastare presunte "minacce" iraniane. I bombardieri strategici statunitensi sono attualmente di stanza nella base aerea statunitense di al Udaid a pochi chilometri dalla capitale del Qatar Doha. (Res)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..