CINEMA
 
Cinema: presentata a Cannes la prima App "Virtual reality" targata Rai
 
 
Roma, 15 mag 18:27 - (Agenzia Nova) - E' stata presentata da Rai Cinema, a Cannes, nell'ambito del Festival, la prima "App Vr (Virtual reality)", una applicazione "tutta italiana", si legge in una nota, "per offrire ai propri utenti una vasta gamma di contenuti originali fruibili in realtà immersiva. In linea con le maggiori media company internazionali come Cnn, Bbc, Netflix, Disney, The New York Times, anche la Rai avrà una propria library free di contenuti realizzati in Realtà virtuale, fruibili attraverso la App 'Rai Cinema Channel VR'. Con i visori gli spettatori potranno vivere un'esperienza completamente immersiva nella 'virtual room' di Rai Cinema e potranno scegliere se essere al fianco delle star sui red carpet dei maggiori Festival di cinema o assistere a speciali interviste o se essere catapultati nei mondi cinematografici di esclusivi cortometraggi Vr. Con gli smartphone", è scritto, "gli spettatori potranno apprezzare la ricchezza e la sorprendente prospettiva offerta dai contenuti in versione Vr 360°, che potranno essere esplorati stando al centro del racconto e scegliendo quale prospettiva utilizzare. L'App Vr di Rai Cinema è un'esperienza visiva unica che lega il cinema con l'entertainment, rivolgendosi ad un pubblico ancora più vasto che supera i confini del pubblico tradizionale che guarda cinema e tv".

La nota sottolinea che "l'App, in fase di pubblicazione sugli store di Oculus, Samsung, Android e Apple, sarà fruibile sia da smartphone sia da visore. Tutti i contenuti saranno disponibili in Vr 360° anche sul sito di Rai Cinema; i video realizzati in occasione di Festival ed eventi verranno lanciati anche su Facebook. Rai è la prima media company a lanciare un'App Vr". Lorenzo Montagna, presidente italiano della Vrara, la prima associazione mondiale che raggruppa 125.000 esperti provenienti da 50 paesi sui temi di Ar e Vr, dichiara dal canto suo che "finalmente l'Italia esce allo scoperto sul fronte del cinema in Vr. Sono felice di vedere che un'azienda simbolo come Rai Cinema stia muovendosi verso un nuovo modo di far 'vivere' il cinema. La realtà virtuale è un nuovo linguaggio, un nuovo media, un nuovo concept creativo che mette le persone al centro della storia, in prima persona, non solo con una visione totale, libera, a 360 gradi, ma anche e soprattutto con una nuova 'impressione' che è quella 'immersiva', con la possibilità di 'muovere' la storia, modificandola mentre la si vive. Benvenuti nel nuovo mondo", conclude Montagna, "dove il confine tra reale e digitale non è più fantasia". (Com)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..