MYANMAR
Mostra l'articolo per intero...
 
Myanmar: Corte Suprema respinge appello per i giornalisti arrestati (3)
Naypyidaw, 23 apr 06:06 - (Agenzia Nova) - Il 3 settembre scorso una corte birmana ha condannato i due inviati dell’agenzia di tampa “Reuters” a sette anni di reclusione per il possesso illegale di documento ufficiali. Durante l’ultima udienza del processo, il procuratore aveva sollecitato la magistratura a giudicare colpevoli i due giornalisti, sulla base di una legge sui segreti ufficiali risalente all’epoca coloniale, che prevede una pena massima di 14 anni di reclusione. La difesa aveva invece sottolineato che i due giornalisti sono caduti in una trappola tesa loro dalla Polizia birmana, ed hanno chiesto clemenza per gli imputati sottolineando anche la loro giovane età e la loro “integrità morale”. (segue) (Inn)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..