SPECIALE INFRASTRUTTURE
 
Speciale infrastrutture: Grecia, ripristinata maggior parte del tracciato del Tap
 
 
Atene, 22 giu 2018 17:15 - (Agenzia Nova) - La maggior parte del tracciato del gasdotto Transadriatico (Tap) in Grecia è stato ripristinato, dal momento che sono stati riportati al loro stato originario 540 su 550 chilometri del territorio coinvolto dai lavori per l'infrastruttura energetica. Lo ha dichiarato la responsabile di Tap nel paese ellenico, Katerina Papalexandri, durante la 22ma tavola rotonda con il governo greco, secondo quanto riferito in un comunicato ripreso dalla stampa nazionale. Papalexandri ha osservato che oltre il 70 per cento del lavoro sul Tap è stato completato in tutti i paesi (Grecia, Albania e Italia). In particolare, Papalexandri ha sottolineato che sono in corso lavori in tutte e tre le regioni della Grecia settentrionale, attraverso le quali passa il gasdotto ricordando come parte del processo di uscita dalla terra, circa 2.500 appezzamenti, su un totale di 10.000 necessari per la realizzazione dell’infrastruttura energetica, sono già stati restituiti ai loro legittimi proprietari terrieri. Il Tap è un progetto del valore di 4,5 miliardi di euro e sarà l’ultimo tratto del Corridoio meridionale del gas, che è uno dei progetti energetici prioritari per l'Unione europea. Il gasdotto dovrà trasportare il gas dal giacimento azerbaigiano Shah Deniz verso i paesi dell'Ue. Il Tap si collegherà al Tanap al confine turco-greco e attraverso Grecia, Albania e il Mare Adriatico arriverà nelle coste pugliesi. Gli azionisti del Tap sono: Bp (20 per cento), Socar (20 per cento), Snam (20 per cento), Fluxys (19 per cento), Enagas (16 per cento) and Axpo (5 per cento). Il Tap sarà lungo 878 chilometri di cui 550 in Grecia; 215 in Albania; 105 nel Mare Adriatico; e 8 in Italia. (Gra)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..