LIBIA
 
Libia: Sarraj, paesi amici si assumano responsabilità situazione Tripoli
 
 
Tripoli, 22 mag 20:17 - (Agenzia Nova) - Il premier del Governo di accordo nazionale libico, Fayez al Sarraj, ha chiesto ai paesi “amici della Libia” di assumersi le proprie responsabilità per la situazione di Tripoli colpita dal 4 aprile scorso dall’offensiva lanciata dall’Esercito nazionale libico (Lna), comandato dal generale Khalifa Haftar. In un incontro avvenuto oggi a Tunisi con alcuni ambasciatori in Libia residenti per ragioni di sicurezza nella capitale tunisina, Sarraj ha affermato che "la richiesta di un cessate il fuoco deve essere accompagnata dal ritorno dell'aggressore da dove proviene". Secondo quanto si legge in una nota diramata dal Governo di accordo nazionale libico, Sarraj ha chiesto "la preparazione di un processo politico che tenga conto della situazione prodotta dalla guerra". Rivolgendosi ai diplomatici, Sarraj ha dichiarato: “Haftar credeva che l'ingresso di Tripoli sarebbe stato un picnic, grazie al sostegno militare che ha ricevuto, ma il suo ingresso a Tripoli è un sogno che non sarà mai raggiunto". Il premier libico ha aggiunto: "È chiaro che il cosiddetto esercito, guidato da Haftar, è in realtà un mix eterogeneo di gruppi religiosi, gruppi tribali e regionali, così come di milizie criminali".

(Lib)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..