INFRASTRUTTURE
Mostra l'articolo per intero...
 
Infrastrutture: la Zona economica di Khorgos, investire nel centro dello spazio eurasiatico (2)
Khorgos, 18 apr 11:44 - (Agenzia Nova) - “L’obiettivo finale è quello di rendere Khorgos uno dei principali porti secchi al mondo, e sicuramente il principale di tutta l’Asia centrale” ha spiegato Hicham Belmaachi, il direttore delle operazioni della compagnia di gestione della Zes di Khorgos, Db World. L’attrazione degli investimenti è al contempo cruciale, anche approfittando dell’attenzione creatasi in questi anni intorno ai progetti della Nuova via della Seta. Il Kazakhstan ha un ruolo centrale nella visione della Nuova via della seta, ma le autorità nazionali hanno sempre pensato a questo progetto. Secondo Belmaachi va infatti considerato come Khorgos possa divenire lo snodo ideale fra la Cina e l’Unione economica eurasiatica (Uee): “Le merci che arrivano dal paese asiatico giungono in Kazakhstan e da lì possono essere inviate in tutte le altre nazioni componenti l’Uee in maniera diretta, senza necessità di altri controlli”. Per questo motivo i dirigenti della Zes di Khorgos intendono inserire la struttura in un quadro di sviluppo dell’intera supply chain lungo la Nuova via della seta, impiegando insieme il porto secco, gli spazi della zona industriale e di quella di stoccaggio merci che verranno a crearsi nella Zona economica speciale. (segue) (Frm)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..