INFRASTRUTTURE
Mostra l'articolo per intero...
 
Infrastrutture: la Zona economica di Khorgos, investire nel centro dello spazio eurasiatico (4)
 
 
Khorgos, 18 apr 11:44 - (Agenzia Nova) - “Non bisogna guardare all’intera area solo con una prospettiva immediata, ma immaginare gli sviluppi che ci saranno nei prossimi anni”, ha proseguito Belmaachi. Ciò che già può essere dato per certo è la riduzione consistente dei tempi di spostamento dei convogli merci fra la Cina e l’Europa, passando dai 45 giorni circa richiesti per il transito via mare ai 15 tramite quello ferroviario, ha sottolineato il rappresentante di Db World. Il terzo polo intermodale per lo spostamento delle merci sarà inoltre costituto da uno scalo aeroportuale internazionale, rivolto anche al traffico passeggeri, che verrà costruito nell’area della Zes nei prossimi anni. Un altro aspetto importante è quello relativo alla digitalizzazione, ovvero il trattamento dei dati che fanno riferimento alle merci in transito, creando un ampio database utilizzabile dalle aziende socie del consorzio, e alla possibilità di semplificare i processi burocratici, permettendo di guadagnare ulteriore tempo per lo spostamento dei convogli. I treni cinesi si fermano nella stazione di Altynkol, in territorio kazakho, dove vige uno scartamento ferroviario differente. Da lì i convogli vengono indirizzati presso le strutture del porto secco, dove possono essere smistati su sei binari separati, il che permette di lavorare in contemporanea su sei treni merci. (segue) (Frm)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..