NORD MACEDONIA
Mostra l'articolo per intero...
 
Nord Macedonia: domani elezioni presidenziali, sfida su accordo di Prespa e futuro euro-atlantico (10)
Skopje, 20 apr 18:50 - (Agenzia Nova) - La presidenza è infine importante in quanto rappresenta l’ultimo “baluardo” della resistenza del Vmro-Dpmne nelle istituzioni macedoni: il presidente uscente Gjorge Ivanov, fermamente contrario all’accordo di Prespa e alla legge sulle lingue ufficiali, ha in qualche modo ostacolato la rapida ascesa dei socialdemocratici in tutte le altre sedi. Un’affermazione di Pendarovski, che nel 2014 era stato sconfitto proprio da Ivanov, rappresenterebbe il completamento del “ricambio al potere” avvenuto nel 2017 a Skopje. I progressi notevoli registrati dal governo guidato dall’Sdsm nel percorso di integrazione euro-atlantica sono indubbiamente una zavorra pesante per l’opposizione. Dopo dieci anni di governi a guida Vmro-Dpmne, nei quali l’integrazione euro-atlantica è sempre stata l’obiettivo dichiarato, l’esecutivo formato dall’Sdsm e dal Dui, grazie all’accordo di Prespa con la Grecia, ha rapidamente ottenuto il via libera all’adesione di Skopje alla Nato come 30mo paese membro e conta di ricevere la luce verde per l’avvio dei negoziati di adesione Ue a giugno. (segue) (Mas)
 
 
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..