ENERGIA
 
Energia: Iraq pronto ad aumentare la produzione petrolifera per equilibrare il mercato
 
 
Baghdad, 25 apr 12:02 - (Agenzia Nova) - L’Iraq ha la capacità di aumentare la produzione a 6 milioni di barili di petrolio al giorno se necessario, ma intende rispettare il limite concordato nelle riunioni tra i paesi membri dell’Organizzazione dei paesi esportatori di petrolio (Opec) e le nazioni che non fanno parte del Cartello. Lo ha detto il ministro del Petrolio iracheno, Thamer Ghadhban, sottolineando che il suo paese non intende intraprendere azioni unilaterali per aumentare l’offerta di greggio, ma se richiesto interverrà per mantenere i prezzi in equilibrio in caso di impennata dovuta alle sanzioni contro l'Iran. Lunedì scorso, 22 aprile, gli Stati Uniti hanno deciso di non rinnovare le esenzioni concesse a otto paesi per l’importazione di petrolio dall’Iran. La decisione di Washington, che a partire dal 2 maggio prossimo estenderà le sanzioni statunitensi a tutti gli acquisti internazionali di greggio iraniano, ha spinto il Brent ai prezzi massimi da cinque mesi a questa parte. L’Iraq, da parte sua, non intende per ora cambiare la sua politica di produzione (pari a circa 5 milioni di barili al giorno) e di esportazioni, ma se il mercato lo richiederà Baghdad è pronta ad aumentare l’output per compensare eventuali squilibri. Secondo l'Agenzia internazionale dell'energia, l'Iraq sarà il terzo maggior fornitore di nuove forniture di petrolio nel prossimo decennio, aumentando la produzione di quasi il 30 per cento. (Irb)
ARTICOLI CORRELATI
 
 
 
 
 
 
 
 
 
TUTTE LE NOTIZIE SU..